100% Homeworking
Lugano 19.08.2021
Articolo di ated-ICT Ticino

Musica in streaming

L'ascolto della musica online è un fenomeno che registra tassi di crescita importanti in tutto il mondo

Articolo apparso a questo link sul blog ated-ICT Ticino ospitato su TIO.

 

Ci sono analisi che spesso riescono a fotografare le nuove evoluzioni della nostra società. E se alcuni rimangono nostalgici addirittura del vinile e dell’ascolto attraverso supporti digitali come i cd/dvd, va sottolineato che il mercato globale della musica registrata è cresciuto del 7.4% nel 2020. Si tratta del sesto anno consecutivo di crescita, secondo IFPI, l'organizzazione che rappresenta l'industria della musica registrata in tutto il mondo. I dati del "Global Music Report" dell'IFPI mostrano che i ricavi totali, per il 2020, sono stati 21,6 miliardi di dollari, ma erano 20,2 miliardi nel 2019, anno pre-pandemia.  

Si diceva di vinili e streaming, ma gli esperti come Pierluca Santoro, alla guida del think tank italiano su editoria e digitale DataMediaHub, segnalano che “la crescita è stata trainata dallo streaming, in particolare dai ricavi dello streaming in abbonamento a pagamento, che sono aumentati del 18.5%. Alla fine del 2020 c'erano 443 milioni di utenti di account in abbonamento a pagamento, dei quali 155 per il solo per il servizio più noto, ovvero Spotify”.

E proprio il colosso svedese Spotify era stato avvicinato alla Svizzera nel giorno della sua quotazione a New York nell’aprile del 2018, quando per errore era stata issata la bandiera rosso crociata dalla celebre balconata di Wall Street, anziché quella svedese. Un errore, durato solo una manciata di minuti, che era stato brillantemente segnato dall’account Twitter del Consolato Svizzero nella Grande Mela. 

Quindi, tornando all’analisi dell’IFPI, la crescita dei ricavi in streaming ha più che compensato il calo dei ricavi di altri formati, inclusi i ricavi fisici (cd e dischi), che sono diminuiti del 4,7%, e ricavi da diritti di esecuzione ed eventi in pubblico come i concerti, che sono diminuiti del 10,1%, principalmente a causa della pandemia COVID-19.

Lo streaming musicale nel 2020 ha generato il 62.1% del totale dei ricavi. Di questi il 46% è stato generato dagli abbonamenti alle diverse piattaforme, e il restante 16.2%, pari a 3,27 miliardi di dollari, dall'advertising all'interno dello streaming musicale. 

I tre mercati principali sono Stati Uniti, Giappone e Regno Unito, seguiti da Germania, Francia e Olanda, per quanto riguarda il vecchio continente. I ricavi in Europa, il secondo continente per valore della musica registrata al mondo, sono cresciuti del 3.5% poiché la forte crescita dello streaming del 20.7% ha compensato il calo in tutti gli altri formati di consumo.

In Italia, quinto mercato europeo, la crescita del valore dello streaming musicale è stata del 29.5%. I ricavi degli abbonamenti a pagamento alle piattaforme di streaming sono cresciuti del 29.8% e quelli da advertising all'interno dello streaming del 31.6%. 

Con una stima di oltre 600 milioni di euro persi nel 2020 dai publisher di quotidiani, e copie digitali al palo, tranne rare eccezioni, un modello "all you can eat", sulla falsariga appunto delle piattaforme di streaming musicale, potrebbe essere una delle soluzioni ai problemi cronici dell'ex industria dell'informazione.

 

***

 

CHI È ated – ICT Ticino

ated - ICT Ticino è un’associazione indipendente, fondata e attiva nel Canton Ticino dal 1971, aperta a tutte le persone, aziende e organizzazioni interessate alle tecnologie e alla trasformazione digitale. Dal suo esordio, ated - ICT Ticino organizza manifestazioni e promuove innumerevoli conferenze, giornate di studio, visite e viaggi tematici, workshop e corsi. ated - ICT Ticino collabora con le principali istituzioni pubbliche e private, enti e aziende di riferimento, nonché altre associazioni vicine al settore tecnologico e all’innovazione. Grazie alla costante crescita qualitativa dell’attività svolta sul territorio, ated – ICT Ticino si propone come l’associazione di riferimento nell’ambito economico, politico ed istituzionale del cantone, in grado di favorire il dibattito tra aziende e professionisti e capace di coinvolgere le giovani generazioni, grazie ai percorsi promossi dal programma ated4kids e da tutte le sue altre iniziative.

 

Per ulteriori informazioni

ated – ICT Ticino

Email: media@ated.ch

 

 

Seguici su Facebook


Iscriviti alla newsletter

newsletter

Gli ultimi articoli

Articoli correlati

Parliamo di QR Bill

Lugano 27.06.2022
La QR-Fattura diventa obbligatoria a partire da ottobre 2022. Un’innovazione, che darà una spinta al cambiamento e alla digitalizzazione dei pagamenti in Svizzera

Il Pharma tra tecnologia e innovazione

Lugano 13.06.2022
Il caso di Helvetic BioPharma fondata nel 2017 in Ticino, i primi farmaci saranno sul mercato entro il 2023.

Cristina Giotto nuovo Presidente di ated-ICT Ticino

Lugano 08.06.2022
Luca Mauriello diventa Vice Presidente. Altri nuovi ingressi nel Comitato: Marziale Brusini, Milena Folletti, Silvia Rovati e Tiziano Leidi.

Swiss Virtual Expo conquista Milano

Lugano 27.05.2022
“House of Switzerland” ha ospitato presso la Casa degli Artisti di Milano il primo metaverso elvetico.

AWS nuova regione Zurigo in arrivo

Lugano 13.05.2022
Amazon Web Services (AWS) può semplificare e rendere più sicure le attività per le imprese che intraprendono una loro evoluzione digitale.

La Cina ha bloccato l’accreditamento di Wikimedia Svizzera

Lugano 10.05.2022
La Cina impedisce l’accesso all’agenzia delle Nazioni Unite WIPO per Wikimedia Svizzera e altri capitoli nazionali

I nostri Sponsor

Copyright 2022 - Made by ORGANICA - Modifica le preferenze per i cookies

Per offrirti una migliore esperienza questo sito utilizza cookie tecnici ed a fini statistici e di marketing.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per saperne di più e modificare le tue preferenze consulta la nostra cookie policy.

Modifica Chiudi e accetta