100% Homeworking
Lugano 02.06.2021
Articolo di ated-ICT Ticino

Siamo pronti a pagare con un palmo della mano?

La prossima frontiera dell’innovazione ci consentirà di pagare la spesa accoppiando la carta di credito alla nostra mano

Articolo apparso sulla rubrica TECH del Corriere del Ticino a questo link

Di Simona Miele – ated-ICT Ticino

La notizia risale a qualche mese fa, quandosul blog di Amazon (https://one.amazon.com) è apparsa è apparsa una notizia curiosa in tema di nuove modalità di pagamento. In sintesi, si rivelava l’introduzione in via sperimentale di un nuovo servizio che consente di utilizzare il palmo della propria mano per autenticare gli acquisti e fornire l’autorizzazione per entrare negli uffici, nelle palestre e in altri luoghi chiusi. Al momento si tratta di una tecnologia che è presente solo in alcuni negozi americani, ma con la previsione di una grande espansione nei prossimi mesi.

In pratica, è stato concepito uno scanner intelligente che consente di appoggiare il palmo per poter pagare senza contatto (ovvero, contacless), oppure per accedere ai luoghi per cui serve l’autenticazione personale e biometrica. Tecnicamente, al primo utilizzo sarà necessario effettuare una sorta di “registrazione”, inserendo la carta di credito nel caso dei pagamenti, e seguendo le istruzioni sullo schermo dello scanner. La carta e il proprio palmo verranno accoppiati e sarà possibile entrare nei negozi che adotteranno la soluzione semplicemente avvicinando il palmo al lettore.

Per ora si tratta di un progetto pilota. Tuttavia, si pensa che il sistema possa avere grandi previsioni di espansione per questa tecnologia, anche perché il servizio potrà essere esteso anche a rivenditori di terze parti e altre aziende che potrebbero trovare vantaggiosa la tecnologia. Ad esempio, si potrebbe pensare magari ai grandi uffici, le palestre o gli stadi, in cui è possibile entrare autenticandosi in modo univoco con il palmo della propria mano. Fra l’altro si è scelto il palmo e non altri metodi biometrici per questione di privacy e sicurezza. Infatti, secondo gli esperti non si può risalire all’identità di una persona dall’immagine del palmo, ma nel contempo, al contrario di un’impronta digitale, questo tipo di soluzione ha il vantaggio indubbio di essere senza contatto. La società che ha ideato il sistema ha rassicurato i clienti, affermando che le immagini saranno crittografate in “un’area altamente sicura nel cloud”. Gli utenti, inoltre, potranno eliminare i propri dati in qualsiasi momento tramite il sito internet ufficiale del servizio.

Ma questo progetto di pagamento tramite il palmo della mano è solo l’ultimo in ordine di tempo fra quelli brevettati dal colosso guidato da Jeff Bezos. Durante gli ultimi anni l’azienda ha messo la tecnologia al servizio degli utenti in svariate declinazioni, come la serie di supermercati al momento solo in US e in UK in cui si acquista senza passare per la cassa perché il pagamento avviene attraverso un’applicazione dedicata. Si entra, si prende il prodotto che si desidera acquistare e si esce dal negozio: tutto è possibile grazie a tantissime telecamere presenti nel negozio, che consentono di tracciare i nostri acquisti e addebitare il tutto nell’account collegato.

Recentemente ha poi annunciato il lancio a Londra del primo salone da parrucchiere dell’azienda in cui regna la tecnologia. Qui è possibile sfruttare la realtà aumentata per provare una nuova tinta e scegliere il colore giusto, ma sfruttare anche una tecnologia per cui si può indicare un prodotto sullo scaffale e visualizzare le informazioni su uno schermo.

Spesso tutti questi progetti fungono da grandi laboratori e test sperimentali, in cui si testano le nuove tecnologie, utilizzando i clienti o i dipendenti come “cavie”. In questo modo è possibile migliorare costantemente i vari servizi, sfruttando i feedback dei clienti, e quindi portare queste tecnologie a un livello superiore di adozione per tutti in tutto in mondo.

 

***

 

CHI È ated – ICT Ticino

ated - ICT Ticino è un’associazione indipendente, fondata e attiva nel Canton Ticino dal 1971, aperta a tutte le persone, aziende e organizzazioni interessate alle tecnologie e alla trasformazione digitale. Dal suo esordio, ated - ICT Ticino organizza manifestazioni e promuove innumerevoli conferenze, giornate di studio, visite e viaggi tematici, workshop e corsi. ated - ICT Ticino collabora con le principali istituzioni pubbliche e private, enti e aziende di riferimento, nonché altre associazioni vicine al settore tecnologico e all’innovazione. Grazie alla costante crescita qualitativa dell’attività svolta sul territorio, ated – ICT Ticino si propone come l’associazione di riferimento nell’ambito economico, politico ed istituzionale del cantone, in grado di favorire il dibattito tra aziende e professionisti e capace di coinvolgere le giovani generazioni, grazie ai percorsi promossi dal programma ated4kids e da tutte le sue altre iniziative.

 

Per ulteriori informazioni

ated – ICT Ticino

Email: media@ated.ch

 

 

 

Seguici su Facebook


Iscriviti alla newsletter

newsletter

Gli ultimi articoli

Articoli correlati

Un dispositivo che si chiama «Angelo» e consente di sentire meglio

Lugano 13.01.2023
Parliamo con Luciano Fumagalli, che ha ideato un sistema acustico per amplificare i suoni e trasmetterli con delle cuffie a chi ha problemi uditivi.

Cervelli umani e cervelli elettronici

Lugano 21.12.2022
Intervista con Esteban Diaz, Executive Account Manager presso Dell Technologies

Conto alla rovescia per Voxxed Days Ticino

Lugano 21.12.2022
Voxxed Days Ticino, evento organizzato da ated – ICT Ticino e dall'Istituto sistemi informativi e networking (ISIN) della SUPSI si tiene a Lugano il 20 gennaio 2023

Fabio Viola: umanista e game designer

Lugano 05.12.2022
Incontro con una delle menti più brillanti nell’industria dei videogiochi. Un talento raro che unisce diverse passioni per creare giochi e percorsi di enorme successo.

Digital Transformation e Ticino

Lugano 02.08.2022
Intervista a Marziale Brusini, Territory Account Manager presso Cisco. Ma anche nuovo Membro di Comitato di ated-ICT Ticino

Parliamo di QR Bill

Lugano 27.06.2022
La QR-Fattura diventa obbligatoria a partire da ottobre 2022. Un’innovazione, che darà una spinta al cambiamento e alla digitalizzazione dei pagamenti in Svizzera

I nostri Sponsor

Copyright 2023 - Made by ORGANICA - Modifica le preferenze per i cookies

Per offrirti una migliore esperienza questo sito utilizza cookie tecnici ed a fini statistici e di marketing.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per saperne di più e modificare le tue preferenze consulta la nostra cookie policy.

Modifica Chiudi e accetta