100% Homeworking
Lugano 05.10.2021
Articolo di ated-ICT TIcino

Un unicorno di nome Canva

La piattaforma è usata da chi realizza presentazioni, brochure e volantini. Ha raccolto 200 milioni e vira verso la produzione di video e interazioni dal vivo

Articolo apparso sul blog ated-ICT Ticino ospitato sul TIO a questo link

Come riferisce Forbes, Canva è oggi una delle software house private di maggiore valore al mondo. Dopo aver raccolto 200 milioni di dollari in un round guidato da T. Rowe Price, ha raggiunto la valutazione monstre di 40 miliardi. Non male per la startup co-fondata da Melanie Perkins, Cliff Obrecht e Cameron Adams, che solo la scorsa estate era valutata “appena” 6 miliardi di dollari. Canva è stata lanciata dai tre talenti australiani nel 2013 ed oggi è al secondo posto (dietro soltanto a Stripe) nella lista stilata da Forbes delle 100 migliori aziende del cloud. E si accinge a raggiungere il miliardo di dollari di fatturato entro breve.

Ci stiamo muovendo nella giusta direzione”, ha affermato la CEO Melanie Perkins, che ha ricordato TechCrunch la genesi e la direzione che sta prendendo ora Canva. Nata come piattaforma utile a progettare (dalle presentazioni alle t-shirt, passando per brochure e volantini), oggi si è evoluta per supportare video e interazioni dal vivo. Inoltre, secondo quanto rivelato da Perkins, avrebbe l’obiettivo di “sostituire il pdf”. “Piuttosto che rimbalzarsi pdf con i clienti, i designer possono semplicemente creare un modello unico, che ognuno può personalizzare. Per noi non è importante eccellere su aspetti come il design vettoriale, perché ci sono già programmi incredibili sul mercato”.

In sistesi, designer usano Canva per mettere insieme le componenti che hanno realizzato con altri software, come Figma e Sketch. E Canva funziona bene se usato insieme a questi programmi. E per qeusta ragione i fondatori non hanno nessuna intenzione di confrontarsi con loro, o addirittura di sostituirli. La libreria di Canva comprende più di 800mila modelli e 100 milioni di foto, illustrazioni e caratteri. Finora ha creato più di 7 miliardi di design e il suo software freemium, inizialmente usato da designer dilettanti e dalle piccole imprese, è utilizzato da più di 60 milioni di utenti mensili. A questi vanno aggiunti i circa 500mila team che lo utilizzano a pagamento. Tra questi compaiono aziende come American Airlines, Cbre, Intel, Kimberly-Clark e Zoom.

L’obiettivo dichiarato da Canva è quello di creare un’interfaccia utente semplice, in cui le persone possano utilizzare le migliaia di modelli a disposizione per i loro progetti. E vuole soprattutto rendere il suo prodotto accessibile a tutti, da qualunque piattaforma o dispositivo e in qualsiasi lingua.

Il nuovo finanziamento aumenta notevolmente il valore delle partecipazioni dei fondatori di Canva. Sempre secondo Forbes, Perkins e Obrecht, che ricopre il ruolo di COO, possiedono circa il 18% ciascuno, mentre Adams, che ha la carica di CPO, il 9%. Poiché la startup è valutata 40 miliardi di dollari, le quote di Perkins e Obrecht valgono circa 6,5 miliardi di dollari. Quella di Adams si aggira intorno ai 3,2 miliardi. Un patrimonio consistente, che andrà ad alimentare la Canva Foundation: il 30% dei guadagni dell’azienda, infatti, sarà destinato alla beneficenza.

***

 

CHI È ated – ICT Ticino

ated - ICT Ticino è un’associazione indipendente, fondata e attiva nel Canton Ticino dal 1971, aperta a tutte le persone, aziende e organizzazioni interessate alle tecnologie e alla trasformazione digitale. Dal suo esordio, ated - ICT Ticino organizza manifestazioni e promuove innumerevoli conferenze, giornate di studio, visite e viaggi tematici, workshop e corsi. ated - ICT Ticino collabora con le principali istituzioni pubbliche e private, enti e aziende di riferimento, nonché altre associazioni vicine al settore tecnologico e all’innovazione. Grazie alla costante crescita qualitativa dell’attività svolta sul territorio, ated – ICT Ticino si propone come l’associazione di riferimento nell’ambito economico, politico ed istituzionale del cantone, in grado di favorire il dibattito tra aziende e professionisti e capace di coinvolgere le giovani generazioni, grazie ai percorsi promossi dal programma ated4kids e da tutte le sue altre iniziative.

 

Per ulteriori informazioni

ated – ICT Ticino

Email: media@ated.ch

 

Seguici su Facebook


Iscriviti alla newsletter

newsletter

Gli ultimi articoli

Articoli correlati

Rebranding: di cosa si tratta, come si fa e perché farlo

Lugano 25.10.2021
Parliamo di una sStrategia di marketing volta a rinnovare l‘immagine di un'azienda o di un prodotto.

TikTok vs YouTube

Lugano 29.09.2021
Un'indagine rivela che gli utenti ora trascorrono più tempo a guardare video su TikTok che su YouTube

La nostra immagine viaggia on e off line

Lugano 15.09.2021
Quanto conta curare la propria immagine online e offline nell’era post Covid? Lo rivela Isabella Ratti nel suo ultimo libro

Tecnologia e falsi miti

Lugano 19.07.2021
Ci sono alcuni luoghi comuni della tecnologia che è opportuno sfatare

Comunicazione e crisi: come gestirla

Lugano 09.07.2021
Un libro di Andrea Polo aiuta ad affrontare le crisi e uscirne vincenti (con la giusta comunicazione)

La Signora degli anelli e il suo show-room in una SMART

Lugano 14.06.2021
La chiusura del negozio fisico durante la pandemia ha aperto a nuove formule di vendita.

I nostri Sponsor

Copyright 2021 - Made by ORGANICA - Modifica le preferenze per i cookies

Per offrirti una migliore esperienza questo sito utilizza cookie tecnici ed a fini statistici e di marketing.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per saperne di più e modificare le tue preferenze consulta la nostra cookie policy.

Modifica Chiudi e accetta